L’elettrocardiogramma, (o ECG), è un esame diagnostico, che prevede l’utilizzo dell’elettrocardiografo , apparecchio capace di registrare e riportare graficamente il ritmo e l’attività elettrica del cuore.
L’elettrocardiogramma permette di rilevare diverse condizioni cardiache, tra cui:

  • La presenza di aritmie cardiache.
    Un’aritmia cardiaca è un’alterazione del normale ritmo cardiaco (ritmo sinusale).
    Il normale ritmo cardiaco di un essere umano adulto ha una frequenza di contrazione a riposo compresa tra i 60 e i 100 battiti per minuto.
  • Un’ischemia o un infarto del miocardio, probabilmente secondario a un restringimento o a un’occlusione completa delle arterie coronarie del cuore 
  • La presenza di alterazioni strutturali delle cavità cardiache, atri e/o ventricoli.
    Tra le alterazioni strutturali delle cavità cardiache, rientrano condizioni quali: la cardiomiopatia dilatativa, la cardiomiopatia ipertrofica, l’ipertrofia ventricolare sinistra e il cuore ingrossato.
  • Gli esiti di un precedente attacco di cuore.
    L’attacco di cuore lascia dei segni indelebili a livello sia anatomico che funzionale.
  • La presenza di condizioni cardiache, caratterizzate da un’alterazione della conduzione elettrica. Alcuni esempi di queste condizioni cardiache sono: la sindrome del QT lungo e i blocchi di branca (destra o sinistra).
  • Gli effetti sul cuore di quei farmaci che potrebbero alterare, in alcune circostanze, la frequenza o la conduzione elettrica del cuore.

Tariffe

Giorni di ricevimento: mercoledi, venerdi e sabato mattina (su prenotazione)

Richiedi un Appuntamento

Verrai ricontattato dal nostro Staff per formalizzare l’Appuntamento.
Vi preghiamo di inserire un vostro recapito telefonico in modo da facilitare il ricontatto.